Che cos’è il COLOSTRO?

Le ghiandole del seno producono il colostro durante la gravidanza e nei primi giorni di allattamento.

Il colostro è un liquido particolare, denso e appiccicoso e il suo colore varia dal giallo all’arancio. È povero di grassi e ricco di carboidrati, proteine e anticorpi per aiutare il neonato nelle primissime ore di vita e proteggerlo dai primi germi.

È facile da digerire e quindi  perfetto come primo alimento del neonato.

È scarso in quantità, ma di elevato contenuto nutrizionale e calorico. La concentrazione di fattori immunitari è molto più alta nel colostro che nel latte maturo.

In questi primissimi giorni è estremamente importante allattare il neonato almeno 8-12 volte nelle 24 ore (e comunque ogni qual volta dimostri voglia di succhiare), per consentire al bambino di ricevere tutti i benefici del colostro e per stimolare la produzione di un’abbondante quantità di latte maturo..

 

bimbo-al-seno

Il colostro ha un effetto lassativo sul bambino: aiutandolo ad eliminare le prime feci (meconio), contribuisce all’espulsione dell’eccesso di bilirubina e aiuta a prevenire l’ittero.

Il colostro svolge in particolare un ruolo molto importante nel tratto gastrointestinale del bambino. L’intestino di un neonato è molto permeabile: il colostro riveste come una vernice il tratto gastrointestinale e forma una barriera che previene la penetrazione di sostanze estranee e l’eventuale sensibilizzazione del bambino agli alimenti consumati dalla madre.

Il colostro contiene anche un’alta concentrazione di leucociti, ossia i globuli bianchi che distruggono batteri e virus che causano malattie.

Nelle due settimane successive al parto, il colostro si trasforma gradualmente in latte maturo. In questa fase di transizione, la concentrazione di anticorpi nel latte diminuisce ma parallelamente il bambino prenderà sempre più latte.

Le proprietà immunitarie del latte materno non scompaiono con il colostro. Anzi, finché il neonato riceverà il tuo latte, riceverà anche protezioni immunitarie contro un gran numero di virus e batteri.